CONVEGNO 22.02.2019 - CHE IMPRESA LA FAMIGLIA DISGREGATA! COME DECRITTARE DICHIARAZIONI DEI REDDITI E BUSTE PAGA; DISTRICARSI TRA DETRAZIONI, DEDUZIONI; FAR VALERE IL DIRITTO AGLI ASSEGNI FAMILIARI

| Corsi e Convegni Segnaliamo un interessante convegno sul tema “Che impresa la famiglia disgregata! Come decrittare dichiarazioni dei redditi e buste paga; districarsi tra detrazioni, deduzioni; far valere il diritto agli assegni familiari”, che si terrà a Cittadella (PD), il 22.

L’AFFIDAMENTO ED IL COLLOCAMENTO DELLA PROLE MINORENNE

12 FEBBRAIO 2019 E’ confermato che l’affidamento condiviso costituisce la scelta assolutamente prioritaria per la prole minorenne; la conflittualità presente nella coppia che si separa non viene più considerata un fondato motivo per escludere tale forma di affido.

IL MANTENIMENTO DEI FIGLI MINORI E LE SCELTE EX ART. 337 TER, COMMA 3°, C.C.

12 FEBBRAIO 2019 La giurisprudenza del Tribunale di Treviso sull’argomento non è particolarmente ricca poiché i provvedimenti del Giudice del primo grado spesso si limitano ad una quantificazione “in fatto”, priva di particolare motivazione (che si riserva, invece, alle statuizioni sul mantenimento del coniuge).

IL MANTENIMENTO DELLA PROLE MAGGIORENNE, NON AUTONOMA

12 FEBBRAIO 2019 Per il Tribunale di Treviso l’accertamento dei presupposti per poter dichiarare cessato l’obbligo dei genitori di mantenere (o contribuire a mantenere) i figli maggiorenni, presuppone plurime verifiche.

L’ASSEGNO DI MANTENIMENTO PER IL CONIUGE SEPARATO

12 FEBBRAIO 2019 Sostanzialmente non v’è alcuna novità nella giurisprudenza locale, relativamente all’argomento dell’assegno di separazione. Il Giudice del merito deve accertare in capo al richiedente la mancanza di redditi adeguati a mantenere il tenore di vita goduto durante il matrimonio; quindi verificherà se i mezzi propri del coniuge istante (quali: capacità lavorativa, risorse patrimoniali, etc.

L’ASSEGNO DI DIVORZIO

Come noto, l’assegno divorzile è un istituto che ha costituito oggetto di approfondita analisi ed importanti interventi giurisprudenziali da parte della Suprema Corte in questi ultimi mesi. 12 FEBBRAIO 2019

PROVVEDIMENTI CAUTELARI E PRONUNZIE ACCESSORIE DEL GIUDICE DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO

Trattasi di breve excursus delle sentenze trevigiane nella parte in cui riguardano gli strumenti di tutela e garanzia dei provvedimenti economici.   La giurisprudenza è costante nel considerare detti strumenti in funzione precipuamente dissuasiva dal persistere nell’inadempimento agli obblighi di mantenimento, e ciò mediante la creazione di vincoli di indisponibilità – con tendenziale stabilità – sul patrimonio e sui redditi del debitore obbligato. 12 FEBBRAIO 2019

I PROVVEDIMENTI EX ART. 709 TER, SECONDO COMMA, C.P.C.

L’orientamento dei Giudici trevigiani è univoco in merito ai provvedimenti contemplati dal secondo comma dell’art. 709 ter c.p.c.: l’ammonizione e la condanna al pagamento di sanzione amministrativa pecuniaria sono misure di carattere sanzionatorio. 12 FEBBRAIO 2019