RAPPORTI GENITORI E FIGLI, TUTELA DEI DIRITTI RELAZIONALI E INTERVENTO DEI SERVIZI SU RICHIESTA DELL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA

| Convegni APF 21 SETTEMBRE 2018 VENEZIA - MESTRE AULA MAGNA DELL’ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO via dei Salesiani 15 dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30   APF riprenderà la propria attività formativa dopo le vacanze con un convegno multidisciplinare di un’intera giornata che ha l’ambizione di rispondere ad un’esigenza di approfondimento molto avvertita.

Eutanasia e sedazione profonda: una differenza etica e giuridica

02 AGOSTO 2018 Il caso riguarda un medico anestesista, imputato dei reati di cui agli artt. 575, 576 n.1, 110, 489 e 491 c.p. (omicidio volontario del fratello e formazione ed uso di falso testamento olografo). Durante il giudizio di accertamento della responsabilità penale, l’indagata aveva chiesto la revoca del divieto di espatrio, adottato con Ordinanza dal GIP del Tribunale di La Spezia il 20.

È abbandono di minori lasciare un bambino in auto sotto il sole e con i finestrini chiusi (anche se per pochi minuti)

La Corte di Cassazione, con una recente pronuncia (Cass. pen. n. 27705/18), ha ribadito il proprio costante insegnamento in tema di reato di abbandono di minori o incapaci. L’elemento materiale del reato è integrato “da qualsiasi condotta, attiva od omissiva, contrastante con il dovere giuridico di cura o di custodia, gravante sul soggetto agente, da cui derivi uno stato di pericolo, anche meramente potenziale, per la vita o l’incolumità del soggetto passivo”. 02 AGOSTO 2018

La Corte d’Appello di Napoli si pronuncia sull’adozione omoparentale

IL CASO. Tizia, legata sentimentalmente con Caia, alla quale si era unita civilmente ex L. 76/2016 e con la quale aveva in precedenza condiviso un percorso di procreazione medicalmente assistita, che aveva portato alla nascita di Sempronio, aveva impugnato, innanzi alla Corte d’appello di Napoli, la decisione con cui il Tribunale per i Minorenni aveva rigettato il ricorso volto alla dichiarazione dell’adozione del minore ai sensi dell’art. 02 AGOSTO 2018

Le Sezioni Unite sull’assegno di divorzio: riesumata la solidarietà postconiugale in ossequio a principi costituzionali e dell’Unione Europea

Il clamore mediatico con cui è stata accolta in questi giorni la decisione Cass. SU n° 18287/2018 non può certo stupire. Per quasi trent’anni, e cioè a partire dalla pronuncia delle Sezioni Unite n° 11490/90, la giurisprudenza aveva riconosciuto il diritto del coniuge che non percepisse (e non fosse in grado di percepire) redditi sufficienti a conservargli il tenore di vita goduto durante il matrimonio a ricevere dall’altro un assegno di mantenimento. 20 LUGLIO 2018

La divisione ereditaria estingue il diritto di prelazione di cui all’art. 732 c.c.

Con l’ordinanza n. 12504/18, depositata il 21 maggio 2018, la Corte di Cassazione ha espresso il principio secondo cui il diritto di prelazione, e il correlato diritto di retratto successorio, sussistono solamente fintanto che la comunione ereditaria perdura tra i coeredi ed, in ogni caso, solamente in virtù di un’unica successione. 20 LUGLIO 2018