Cos’è il "progetto scuola”?

Il "progetto scuola" è un programma di iniziative con il quale i giuristi di APF si impegnano a fornire la loro collaborazione gratuita alle scuole che lo desiderano per iniziative di diversa natura rivolte:
- ai ragazzi delle scuole secondarie (inferiori e superiori),
- agli insegnanti e dirigenti,
- ai genitori,
e finalizzate a creare occasioni di dialogo tra genitori, scuola, servizi sociali, autorità giudiziaria e tutti coloro che, in situazioni di difficoltà familiari o sociali che coinvolgono bambini e adolescenti, sono investiti della responsabilità di intervenire per valutare, progettare, decidere soluzioni e mobilitare risorse.

Il programma per i ragazzi
Per quel che riguarda i ragazzi, vengono proposti degli interventi in classe, nel normale orario di lezione, da parte di avvocati specificamente preparati a interloquire con loro, tenendo conto dell'età, ma anche delle specificità della singola classe.
Le proposte concrete sono illustrate alla scheda successiva.
L’obiettivo è quello di sollecitare comportamenti rispettosi degli altri, far acquisire la consapevolezza dei propri diritti e doveri, sottolineare i rischi e i pericoli connessi a pratiche trasgressive o illecite.
Non è evidentemente compito facile, ma APF ha potuto avvalersi dell'esperienza e della collaborazione di “Associazione Valeria”, un’associazione milanese che da molto tempo propone agli istituti scolastici progetti formativi per i ragazzi con finalità analoghe a quelle del "progetto scuola" di APF.
La disponibilità di "Associazione Valeria" ha permesso ad APF di beneficiare della sua esperienza e delle sue competenze per formulare delle proposte già sperimentate alla luce di un’esperienza da tempo convalidata.

Il programma per i genitori
APF è disponibile ad organizzare iniziative specifiche (incontri ristretti, convegni, seminari...)
-    su temi che possano coinvolgere i genitori (esempio: la responsabilità civile per illeciti dei figli, l’uso di social da parte dei ragazzi, la responsabilità dei genitori per la pubblicazione di foto dei figli, gli interventi possibili nel caso in cui i ragazzi facciano uso di droghe o abuso di alcool,...),
-    su temi che riguardano più specificamente i rapporti tra genitori separati e tra questi e la scuola, come la scelta dell’indirizzo di studio e degli insegnamenti facoltativi (in particolare sull’ora di religione, in materia di giustificazione delle assenze, informazioni sul profitto, deleghe e autorizzazioni …).

Per gli insegnanti e i dirigenti
APF offre ai dirigenti scolastici ed agli insegnanti la disponibilità ad interventi di supporto e collaborazione su tematiche che rispecchiano le esigenze proprie della singola realtà scolastica: diritto all'istruzione ed all'integrazione (minori stranieri, minori disabili, minori autori di reato); denuncia e segnalazione di minori a rischio; rapporti tra istituzione scolastica, autorità giudiziaria ordinaria e minorile e servizi territoriali; gestione dei dati sensibili del minore nelle relazioni scuola-famiglia; scelte relative all'educazione scolastica e religiosa nella famiglia unita e nelle coppie separate; autorizzazioni alle uscite; disagio scolastico, dinamiche emotive e relazionali nella classe;...).